Il 22 giugno nel pozzo esplorativo Moirago 1Dir, nell’ambito del permesso di ricerca Badile, è stata raggiunta la profondità misurata di 4373 metri. La perforazione è stata sospesa, come da programma, per permettere l’isolamento e la cementazione dello stesso. Completato questo processo, la perforazione, che è operata attraverso un impianto di perforazione completamente elettrificato, riprenderà per avviarsi alla fase conclusiva.

 

La società ha nuovamente confermato il rispetto dei tempi previsti e di tutti gli impegni presi, con particolare riferimento alla salvaguardia della sicurezza e dell’ambiente.

Venerdì 28 aprile era  stata raggiunta la profondità finale della quarta fase di perforazione del pozzo Moirago-1dir, a quota 3384 m dal piano di campagna, con diametro 12 ¼“ (31 cm). Sono state completate con successo sia la discesa del rivestimento da 9 5/8” che la cementazione, prima di procedere con l’ultima fase da 8 ½”.

Le operazioni si sono svolte regolarmente in linea con le previsioni e senza incidenti di sorta (253 giorni dall’inizio dei lavori senza incidenti), confermando la solidità dell’impostazione aziendale nei confronti della sicurezza dei lavoratori e dell’ambiente.

Nel frattempo è stato completato l’impianto di più di centro arbusti. Si tratta di essenze autoctone (querce, carpini, salici, pioppi e biancospini) ed una quarantina di arbusti sia al fronte della via Longarone sia al confine con il circostante Parco Agricolo che sul perimetro dell’area mineraria.

Lo scorso 14 marzo Apennine Energy aveva annunciato il completamento della prima fase di perforazione del pozzo esplorativo Moiago 1 Dir, iniziata il 7 marzo 2017.

A completamento della prima fase di operazioni l’intero primo tratto di pozzo è stato completamente isolato dal terreno circostante e cementato. La perforazione procederà ora verso il successivo “casing point” ad approssimativamente 1400 metri di profondità misurata (MD).

I lavori per il pozzo Moirago 1 Dir soo partiti il 19 settembre 2016 con i lavori civili di preparazione del sito, alla messa in sicurezza e l’isolamento dello stesso dal punto di vista ambientale.